18 segni che la tua è una buona relazione

Coma capire se la vostra relazione di coppia è buona e sta funzionando? Qui alcuni indizi da tenere in considerazione

18 segni che la tua è una buona relazione: e tu che punteggio fai da 1 a 18?

Una cosa e da chiarire subito: no, non c’è bisogno che abbiate tutto in comune.

Lo scrittore inglese Nick Hornby una volta ha detto:

non potete fare finta che la vostra relazione abbia un futuro se la vostra collezione di dischi è radicalmente diversa o se i vostri film preferiti non si parlerebbero neppure se si incontrassero ad un party.

Probabilmente è stato un po’ drastico e io non sono d’accordo con lui perché non c’è bisogno che la vostra collezione di dischi o i vostri film preferiti coincidano affinché la relazione di possa durare, anzi, è bene che le collezioni di dischi si completino invece di essere completamente identiche.

Le differenze nella coppia sono importanti tanto quanto lo sono le somiglianze, ma le prime hanno un problema in più: devono riuscire a convivere in maniera efficace, altrimenti sul lungo periodo possono diventare un problema.

Ci sono comunque alcuni indizi che ci possono dire se una coppia sta andando bene o no. Non si tratta naturalmente di verità assolute ma sono indicatori che ci possono aiutare a fare il “punto della situazione”.

Eccone quindi 18 che potete prendere in considerazione per riflettere un po’ sulla vostra relazione.

1 – Potete parlare apertamente

Le relazioni di coppia funzionano bene quando i partner possono parlare apertamente tra di loro e quando non ci sono argomenti “off limits“. Questo permette ad entrambi di trovare consiglio nel proprio partner che spesso – proprio per le differenze di cui parlavo prima – avrà una visione diversa e arricchente delle situazioni e inoltre permette ad entrambi di potersi sentire sempre ascoltati.

Ancor più importante è il fatto che lo scambio costante di informazioni, pareri, impressioni e commenti, permette di seguire il proprio partner nel suo processo di crescita e quindi crescere insieme.

2 – Ciascuno fa le cose anche da solo

Due non è il doppio
ma il contrario di uno,
della sua solitudine.
Due è alleanza,
filo doppio che non è spezzatoErri De Luca
È vero che il bello dello stare in coppia è proprio lo stare insieme ma è anche vero che starci tutto il tempo metterebbe alla prova chiunque, è quindi importante che ciascuno di partner abbia piacere a fare delle cose da solo o in compagnia di altre persone che non siano il partner. Questo è importante anche alla luce del fatto che fare esperienze all’esterno della coppia può essere arricchente e portare nella relazione nuovi elementi di interesse che tengano vivo il rapporto.

C’è poi un altro motivo per cui è importante fare qualche cosa soli: avere un minimo di indipendenza è l’unica prova del fatto che noi non stiamo in coppia per il bisogno di stare con qualcuno ma che ci stiamo perché siamo interessati proprio al nostro partner.

3 – Ogni tanto litigate

Intendiamoci litigare non è necessario 100% ma le incomprensioni e le situazioni di stress possono creare tensione e  portare le coppie a discutere animatamente o addirittura a litigare. Insomma, tutti sappiamo che ogni tanto può succedere.

Litigare non è bello ma può diventare un momento di crescita se si riuscite ad andare a fondo dei motivi che hanno dato origine a litigio. In questo caso la coppia può fare un passo avanti insieme e crescere, i partner possono capirsi meglio e la relazione migliorare trovando un nuovo equilibrio.

Fate invece molta attenzione quando  i litigi sono troppo frequenti o i motivi per cui si litiga sono davvero banali: questi sono piccoli segnali del fatto che c’è ancora qualche cosa di inespresso all’interno della coppia che continua a generare conflittualità. Alla lunga litigare stanca e se non riuscite a capire perché continuate a discutere la vostra coppia perderà di compattezza.

Le regole generali per un confronto costruttivo, in ogni caso, sono:

  • è sempre meglio confrontarsi civilmente
  • è molto importante che durante il litigio non si perdano le staffe e si dicano cose delle quali poi ci si potrebbe pentire.

4 – Nessuno tiene il broncio

Nella relazione di coppia è importante parlare e avere fiducia nell'altro, tenere il broncio non aiuta la relazioneSe discutere ogni tanto aiuta a crescere tenere il broncio invece è un modo un po’ infantile per segnalare che si è ancora arrabbiati e che si vuole che l’altro faccio un passo nella nostra direzione. Questo però può rendere il clima della coppia piuttosto pesante anche perché non facilita la comunicazione e rende più sgradevole stare insieme.

Se non siete soddisfatti di qualcosa è molto meglio dirlo chiaramente e cercare di andare in fondo alla questione piuttosto che interrompere la discussione e rimanere con il”broncio” perché non siete ancora soddisfatti.

5 – Vi sentite completi come individui

E’ sempre bello sognare che le cose possano andare meglio ad esempio che possa nascere un figlio o che uno dei due possa avere una promozione e un aumento di stipendio….ma dovete tener conto che non si possono sempre avere gli occhi puntati verso un futuro che ancora non c’è. Ciascuno dei membri della coppia deve sentirsi abbastanza soddisfatto della vita che ha e comunque non far gravare le proprie insoddisfazioni sull’altro perché il rischio è quello di formare una coppia in cui un partner “vampirizza” l’altro!

Quindi se c’è qualcosa che non vi va bene della vostra vita non utilizzate la coppia come un rifugio o come un modo di dimenticare ciò che non va. Pensate al benessere della coppia e anche al benessere individuale perché partner soddisfatti di se stessi corrispondono a una coppia più  soddisfatta.

6 – Decidete le cose importanti insieme

Se state insieme a qualcuno significa che quella persona vi piace e ne apprezzate il modo di ragionare, il modo di vedere la vita e dunque anche le opinioni. Dovrebbe essere quindi un piacere poter prendere delle decisioni insieme e in particolar modo se queste decisioni hanno effetto su entrambi (ad esempio un cambiamento lavorativo che coinvolgerebbe la coppia) perché in questo caso non si tratta semplicemente di gentilezza ma di vero e proprio rispetto per il partner.

Quando si tratta di decisioni di poca importanza può succedere che uno dei due abbia la meglio, ad esempio se voglio decidere che film vedere una sera il mio partner può essere gentile e lasciare a me la scelta, ma in questo caso si tratta di un’attenzione nei miei confronti e non di mancanza di condivisione.

7 – Ridete insieme

Stare assieme non significa ridere tutto il tempo ma spesso può essere molto divertente ed è importante Nella relazione di coppia è importante saper ridere insiemeche saper ridere delle stesse cose, sapersi prendersi in giro e fare dell’autoironia. Se questo accade anche a voi si tratta di un segnale che la vostra relazione gode di ottima salute e che avete piacere di passare del tempo insieme poiché le coppie “esauste” spesso fanno fatica a divertirsi per non dire di quando fanno addirittura fatica a parlare (avete mai notato quelle coppie che al ristorante stanno sedute per tutto il pasto senza parlarsi e a stento guardandosi?).

8 – Il bilancio relazionale è pari

Ci sono compiti che piacciono più ad alcuni e meno ad altri, nella vita di coppia ad entrambi i partner tocca sobbarcarsi sia i compiti piacevoli che quelli spiacevoli ma alla fine è importante che entrambi abbiano la percezione di aver contribuito allo stesso modo alla vita di coppia.

Se ad esempio ad uno piace di più lavare i piatti mentre l’altro ama fare la spesa ed entrambi sono d’accordo che la divisione di compiti debba seguire questo schema allora la situazione è percepita come bilanciata, se invece i compiti sgradevoli li fa solo uno probabilmente si arriverà prima poi alla resa dei conti.

Che i compiti siano fissi oppure che ci sia alternanza tra i partner in ogni caso nessuno deve sentirsi penalizzato.

9 – E la fiducia?

Di sicuro capiteranno delle incomprensioni oppure dei fraintendimenti, Ad esempio uno dei partner potrà chiedersi chi è quella persona con la quale l’altro chatta su Facebook o aprire bene le orecchie quando si parla di una nuova collega dell’ufficio ma queste piccolezze non deve scatenare gelosie o altri comportamenti che diventino di disturbo al normale funzionamento della vita individuale e di quella di coppia.

Ci saranno sicuramente alcuni momenti in cui uno dei due deluderà l’altro ma, se si tratta di banalità, non è sicuramente il caso di prendersela perché dobbiamo essere consapevoli che anche noi potremmo deludere il nostro partner.

10 – Fate gesti di tenerezza

Se si sta in relazione è certamente anche per ricevere tenerezza. È bello e salutare che in una relazione ogni tanto si compiano spontaneamente dei gesti di cortesia, di aiuto e di tenerezza come ad esempio fare un piccolo regalo, ricordarsi di un cibo che piace particolarmente al partner, fare un lavoro o assolvere a un’incombenza che spetterebbe a lui solo per fargli un favore.

I possibili gesti di cura naturalmente sono infiniti e non è possibile enumerarli tutti ma – come si dice di solito dei regali – è il pensiero che conta.

11 – Siete intimi

Nella relazione di coppia l'intimità è importanteEssere intimi significa avere sempre presente il legame che reciprocamente vi unisce, e questo vale in

E da allora sono perché tu sei,
e da allora sei, sono e siamo,
e per amore sarò, sarai, saremo.Pablo Neruda
ogni momento e ovunque vi troviate. Il sesso fa parte delle situazioni d’intimità ma non è certo l’unica o la più importante come sanno bene quelli che sono stati in una relazione che ormai era “esaurita” in cui si andava avanti a fare sesso per abitudine.

Saper anticipare il pensiero dell’altro, capirne le preoccupazioni, sentirsi capiti, sapere di poter sempre trovare un ascoltatore attento e un aiuto affidabile questi sono i segnali più affidabili di una buona intimità.

Se vi trovate ad avere maggior confidenza, disinvoltura e apertura con estranei che con il partner allora è meglio che riflettiate sulla vostra relazione.

12 – E’ il vostro rifugio naturale

La relazione rappresenta un punto fermo al quale sapete di poter sempre fare riferimento. Se siete stanchi, se qualcosa vi preoccupa o se volete un momento di tranquillità è naturale che facciate riferimento alla vostra relazione come a un luogo sicuro dove potete trovare tranquillità, comprensione, conforto o recuperare le energie.

Ciò funziona solo se questa forma di “rifugio” viene utilizzato quando ce n’è davvero bisogno, altrimenti il rischio è che la coppia venga utilizzata da uno dei partner come una via di fuga dalla realtà: nelle coppie infatti ci si aiuta reciprocamente e ci deve essere alternanza.

13 – Il tuo partner è il tuo confidente

Se qualcosa di importante occupa i tuoi pensieri va da sé che ne parlerai con il tuo partner, qualunque siaNella relazione di coppia è importante parlare e avere fiducia nell'altro l’oggetto delle tue riflessioni. Ciò naturalmente non significa che non se ne debba parlare anche con altri, ci mancherebbe, ma in una coppia solida si sente il bisogno di condividere le cose importanti più ancora che con la propria famiglia o i propri amici.

Naturalmente non è detto che condivideremo sempre le risposte che il partner ci dà, ma prenderle seriamente in considerazione è la dimostrazione di quanto stimiamo l’altro.

14 – Usate le magiche parole

Ci sono coppie che sono naturalmente più affettuose e altre che invece si comunicano la tenerezza in maniera più sottile. Ad esempio ci sono coppie che, anche in pubblico, si scambiano qualche carezza o qualche bacio mentre altre preferiscono riservare questi gesti ai momenti di intimità.

Indipendentemente dal vostro stile ci sono espressioni che in una coppia di persone innamorate devono essere utilizzate abbastanza spesso: “Ti amo”, “Scusa”, “Grazie”.

15 – Convivete con l’idea del passato

Non c’è dubbio che stare in coppia sia una scelta e non un obbligo, e qui sta il vero valore della relazione: se qualcuno ti ha scelto significa che vuole proprio te. Ciò non toglie che nella maggior parte dei casi i partner avranno avuto altre relazioni prima di quella attuale e ciascun membro della coppia dovrà convivere con questa idea.

La presenza di precedenti relazioni in realtà è un fatto molto positivo poiché non solo dice che il partner è una persona desiderabile, ma ci dà anche una misura di quanto sia capace di stare in relazione!

Un po’ di gelosia ci può anche stare ed è  una dimostrazione di quanto ci teniamo all’altro  ma non deve mai arrivare a quegli eccessi che mettono in pericolo la relazione invece di metterne in evidenza l’importanza.

16 – Accettate che possa piacere ad altri

Nel grande capitolo della gelosia non ci sono solo le relazioni passate ma anche le persone che sospettiamo possano aver interesse per la nostra”dolce metà”. Se la coppia è un rifugio sicuro, come dicevo sopra, è naturale che entrambi i partner vogliano difenderla da eventuali “minacce esterne”, ciò però non significa mai mancarsi di rispetto né diventare paranoici. Per manifestare la gelosia ci sono molti modi che non disturbano la vita di coppia, ad esempio l’utilizzo dell’ironia e dell’umorismo, che permettono di comunicare senza essere aggressivi o svalutanti.

Il fatto che il vostro partner possa piacere a qualcun altro è solo la dimostrazione del fatto che sia desiderabile e questo per voi dovrebbe essere una bella cosa, anche perché capiterà anche a voi – se non è già capitato – di essere apprezzati.

17 – Valorizzate il partner

Se avete intrapreso una relazione  dei motivi ci saranno!  Certo a volte si può anche scherzare e fare dell’ironia sui difetti o particolarità del carattere del proprio partner (finché questo è accettato serenamente) ma ci devono essere anche momenti nei quali mettete in risalto le cose positive che, ogni giorno, ve lo fanno scegliere.

Ecco perché in una relazione che vive di reciproco rispetto verrà naturale ad entrambi fare dei complimenti all’altro, sottolineando gli aspetti positivi  di fronte ad altri. 

18 – Le rispettive famiglie sono importantissime ma….alla giusta distanza

Le famiglie d'origine sono importanti ma vanno fissati dei limiti per la stabilità della coppiaPer diventare coppia la relazione necessita di essere messa in primo piano rispetto alle altre, anche quelle con la propria famiglia di origine. Non si smette mai di essere figli ma il ruolo dei genitori nella propria vita deve evolvere!

Se vogliamo che una coppia duri e sia in salute è necessario che le garantiamo uno spazio protetto dalle interferenze esterne,  pertanto le famiglie di origine devono essere allenate al fatto che esistono dei confini da rispettare e, quando diventano troppo invadenti, questi confini devono essere sottolineati.

La percezione dell’invadenza familiare è soggettiva – poiché è legata alla propria storia personale – ma non dovrebbe differire troppo tra tra i due membri della coppia.  Più la percezione è simile più la coppia è coesa e funziona.

E inoltre….

….ricordate che la coppia è un lavoro quotidiano!

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2015


A proposito di Davide Baventore

Davide Baventore - Psicologo

Facebook Twitter Google+

Mi chiamo Davide Baventore, sono uno psicologo sistemico, appassionato di teoria della complessità e delle nuove tecnologie. Vivo e lavoro a Milano, Busto Arsizio e svolgo consultazioni psicologiche online attraverso l'uso di skype. Da quando ho cominciato a studiare psicologia mi sono appassionato alle sue molteplici applicazioni, che la rendono una delle scienze più poliedriche che ci siano. Dall'aiuto a chi si trova in un momento problematico allo sviluppo dell'ergonomia, dalle tecniche di rilassamento alla meditazione, dalle applicazioni in ambito lavorativo allo studio della fisiologia del cervello la psicologia è diventata protagonista di una serie di ambiti diversissimi compreso l'utilizzo delle nuove tecnologie sia in senso positivo che negativo. In questo blog cerco di dare informazioni utili a colleghi psicologi e a persone interessate a conoscere questo mondo profondo e poliedrico. Per ogni domanda e curiosità che avete potete scrivermi attraverso il modulo che c'è nella pagina "chi sono" del sito. Ogni suggerimento è gradito! Se invece vi interessa una consulenza psicologica online cercate le informazioni nell'apposita sezione!

Commenta