Arcicasa e via della Stamperia: fumo o arrosto?

Arcicasa e via della stamperia: fumo o arrosto?
Non siamo ancora arrivati alla fine di questa incresciosa vicenda che coinvolge la nostra cassa di previdenza e ieri molte mailing list di psicologi hanno ripreso enfaticamente la notizia che Angelo Arcicasa, il Sen. Conti e Denis Verdini sono stati rinviati a giudizio per la vicenda di via della Stamperia, come annunciato dalle principali testate nazionali:

scatenando l’ironia della rete

e il tam-tam dei colleghi.

Si tratta di una novità?

Indubbiamente no: sin da gennaio 2014 sapevamo che gli inquirenti stavano indagando su Conti, Arcicasa e Verdini (nello specifico )

Certo, potrebbe dire qualcuno, il rinvio a giudizio significa che sono stati raccolti elementi sufficienti a sostenere l’accusa nel processo per poi arrivare a una sentenza che stabilisca con chiarezza le responsabilità e i ruoli di ciascuno. E’ anche vero che chi ha minimamente seguito la vicenda non si stupirà di questo esito, poiché tutta la compravendita del palazzo da parte di Enpap presentava molte stranezze.

Cosa cambia adesso?

Già a gennaio il Enpap aveva deciso (vedi la delibera qui sotto) di costituirsi parte civile in caso di processo nei confronti di Arcicasa, adesso si procederà in tal senso cercando di recuperare, per quanto possibile, un po’ di soldi e ristabilire la credibilità dell’Ente.

Download (PDF, 156KB)

Non ci resta dunque che aspettare che la giustizia faccia il suo corso, poiché è nell’interessi di tutta la comunità professionale che questa vicenda venga chiarita e che l’Ente possa rivalersi su chi ha avuto un ruolo in essa.

Inoltre la compravendita di immobili dal prezzo gonfiato è un problema che ha toccato anche altre casse di previdenza, rendendo così evidente l’esistenza di una “tendenza” a drenare denaro dagli enti di previdenza (che in genere hanno tanta liquidità) attraverso la copertura della vendita di immobili di prestigio.

Perché fatti del genere non si ripetano è importante che il sistema venga smascherato e che l’opinione pubblica e il legislatore pongano più attenzione al modo in cui gli enti realizzano i propri investimenti.

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2014


A proposito di Davide Baventore

Davide Baventore - Psicologo

Facebook Twitter Google+

Mi chiamo Davide Baventore, sono uno psicologo sistemico, appassionato di teoria della complessità e delle nuove tecnologie. Vivo e lavoro a Milano, Busto Arsizio e svolgo consultazioni psicologiche online attraverso l'uso di skype. Da quando ho cominciato a studiare psicologia mi sono appassionato alle sue molteplici applicazioni, che la rendono una delle scienze più poliedriche che ci siano. Dall'aiuto a chi si trova in un momento problematico allo sviluppo dell'ergonomia, dalle tecniche di rilassamento alla meditazione, dalle applicazioni in ambito lavorativo allo studio della fisiologia del cervello la psicologia è diventata protagonista di una serie di ambiti diversissimi compreso l'utilizzo delle nuove tecnologie sia in senso positivo che negativo. In questo blog cerco di dare informazioni utili a colleghi psicologi e a persone interessate a conoscere questo mondo profondo e poliedrico. Per ogni domanda e curiosità che avete potete scrivermi attraverso il modulo che c'è nella pagina "chi sono" del sito. Ogni suggerimento è gradito! Se invece vi interessa una consulenza psicologica online cercate le informazioni nell'apposita sezione!

Commenta