L’eterna strategia della confusione

elezioni enpap strategia confusione

elezioni enpap strategia confusioneNelle concitate ore di campagna elettorale per l’Enpap c’era da aspettarsi che alcuni facessero di tutto per “abbattere”gli avversari a suon di accuse invece di basare la loro campagna elettorale sulle proposte e le riflessioni.

Ne è un esempio, non nuovo a dir la verità, questo articolo.

Ad attaccare tutto e tutti in politica ci si guadagna. C’è sempre un’ampia porzione di persone scontente (come non esserlo nella situazione di crisi in cui siamo…) che si “accende” facilmente di fronte a notizie in cui vengono denunciati soprusi, complotti e poteri forti.

Questi sono gli ingredienti che compongono le buone storie di  spionaggio e di rivincita dei deboli sui forti. Nell’articolo citato questi ingredienti compaiono tutti puntualmente e sono disposti in maniera tale da costruire un’appassionante storia da intrigo internazionale.

Ma molto di quello che è scritto è costruito ad arte per creare confusione e spiace dover constatare ancora una volta che tra colleghi ci si faccia la guerra per la conquista di una poltrona.

Vediamo alcuni degli equivoci abilmente dati in pasto ai lettori:

  1. Cultura & Professione è un’associazione, costituita nel 1998, il cui scopo ècome da statuto – “promuovere tanto all’interno della comunità scientifico-professionale quanto nei confronti della società civile, l’unitarietà della professione di psicologo, intesa quale professione della soggettività e della intersoggettività finalizzata al benessere e al progresso nella qualità della vita”.
    Alcuni membri di questa associazione compongono la maggioranza dell’Ordine del Lazio che ha promosso la delibera che l’articolo contesta. Ma Cultura e Professione non è l’Ordine del Lazio!
    Quindi forse all’autore piacciono le figure retoriche e in particolare la sineddoche, che cambia una parte per il tutto.
  2. Lo scopo dell’articolo,esplicitato nella parte finale, è quello di fare campagna elettorale per l’Enpap. Tutte le argomentazioni però fanno riferimento ad un ordine professionale. Direbbe qualcuno: “Che c’azzecca?”
    L’Enpap gestisce i contributi dei colleghi, quindi si occupa di investimenti in titoli azionari, acquisizioni di immobili ed erogazione di azioni di assistenza mentre gli ordini professionali devono garantire la qualità delle attività svolte dai professionisti e la loro professionalità, tutelando così i cittadini.
    Cos’hanno a che fare le due cose? Nulla.
    L’implicito naturalmente è questo: “siccome fanno cose riprovevoli da una parte le faranno anche dall’altra”!
  3. Gli ordini professionali non creano posti di lavoro ma, come dicevo, si occupano di questioni attinenti la professionalità e qualità degli atti degli psicologi. Far pensare che gli
  4. L’ipotesi complottista poi è sempre la spiegazione più facile a cui ricorrere quando bisogna mettere gli uni contro gli altri.
    Poiché Cultura & Professione è un’associazione stimata da molti professionisti noti che la sostengono pubblicamente è necessario trovare un modo per screditarla. Quale metodo migliore del complotto delle scuole di psicoterapia contro gli psicologi?
    Chi di noi ha frequentato una scuola di psicoterapia sa bene che, purtroppo, non si trovano lavoro e pazienti grazie alle scuole di psicoterapia ma con il proprio duro lavoro.
    Il fatto che alcune persone appartenenti alle scuole di specializzazione facciano anche parte di Cultura & Professione è spiegabile semplicemente col fatto che, come tutti noi, ci si conosce e incontra all’interno delle proprie reti professionali. Docenti di scuole di terapia hanno facilità a incontrarsi con altri docenti.

Chi vi scrive, comunque, non insegna in una scuola. E non sono nemmeno psicoterapeuta. Per qualche motivo devo essere simpatico ai complottisti.


A proposito di Davide Baventore

Davide Baventore - Psicologo

Facebook Twitter Google+

Mi chiamo Davide Baventore, sono uno psicologo sistemico, appassionato di teoria della complessità e delle nuove tecnologie. Vivo e lavoro a Milano, Busto Arsizio e svolgo consultazioni psicologiche online attraverso l'uso di skype. Da quando ho cominciato a studiare psicologia mi sono appassionato alle sue molteplici applicazioni, che la rendono una delle scienze più poliedriche che ci siano. Dall'aiuto a chi si trova in un momento problematico allo sviluppo dell'ergonomia, dalle tecniche di rilassamento alla meditazione, dalle applicazioni in ambito lavorativo allo studio della fisiologia del cervello la psicologia è diventata protagonista di una serie di ambiti diversissimi compreso l'utilizzo delle nuove tecnologie sia in senso positivo che negativo. In questo blog cerco di dare informazioni utili a colleghi psicologi e a persone interessate a conoscere questo mondo profondo e poliedrico. Per ogni domanda e curiosità che avete potete scrivermi attraverso il modulo che c'è nella pagina "chi sono" del sito. Ogni suggerimento è gradito! Se invece vi interessa una consulenza psicologica online cercate le informazioni nell'apposita sezione!

Commenta