Scandalo Enpap e il ritorno dell’Ordine (nazionale degli psicologi)

Foto di Giuseppe Luigi Palma, presidente dell'ordine nazionale degli psicologi

Foto di Giuseppe Luigi Palma, presidente dell'ordine nazionale degli psicologiTerzo capitolo della saga relativa allo scandalo Enpap. Il CNOP, il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, prende posizione rispetto alla vicenda. (per le puntate precedenti vedi qui e qui)

Dopo i due comunicati stampa del 31 gennaio e 2 febbraio (qui) comprensibilmente vaghi, considerato il tempo insufficiente a valutare le informazioni, oggi gli psicologi iscritti agli ordini professionali regionali hanno ricevuto una mail in cui si esprime la posizione ufficiale del CNOP.

C’era da aspettarselo, considerato il montare delle polemiche e la rilevanza data alla notizia da tutte le testate giornalistiche; un silenzio prolungato non avrebbe fatto bene all’immagine dell’ordine nazionale. 

Vediamo per sommi capi il contenuto della mail:

In questo particolare momento storico in cui tutti i professionisti sono oggetto di attenzione da parte del legislatore, dei media e dell’opinione pubblica, corriamo il rischio che una tale eco mediatica si alimenti di inopportune speculazioni e strumentalizzazioni.

Questa sembra essere una delle paure più ricorrenti quando si parla dello scandalo Enpap, ma io la capisco solo in parte. E’ vero che attualmente c’è una certa attenzione agli ordini professionali a causa di possibili riforme introdotte dal governo Monti, ma l’eventuale truffa di Arcicasa & Co.che cosa c’entra con questo? Non penso che il fatto di essere stati truffati da alcuni membri del nostro ente di previdenza ci renda una categoria professionale più o meno utile. Tutt’al più facciamo sapere al resto del mondo che – contrariamente a quel che si pensa – non sappiamo leggere nella mente altrui né individuare la menzogna attraverso i movimenti delle sopracciglia, per cui ci capita di essere ingannati da chi ci amministra, così come capita – peraltro – a tutti gli italiani.

La mail continua:

Noi riteniamo prioritaria la tutela della Professione di Psicologo e della sua insostituibile funzione sociale al di sopra e al di là di ogni altra esigenza particolare derivante dalla legittima dialettica tra interessi parziali interni ed esterni alla Professione stessa.

Non so voi ma io questa frase la trovo un po’ criptica. Ha senso solo nel caso voglia essere una critica indiretta all’associazione Altrapsicologia, che ha fatto dell’acquisto dell’immobile di Via Stamperia il suo cavallo di battaglia contro la politica di Arcicasa e contro il sindacato Aupi che lo ha sostenuto alle elezioni.

A conferma di questa mia ipotesi c’è il fatto che tra le firme dei presidenti degli ordini regionali che hanno sottoscritto il contenuto della mail manca quello del presidente dell’ordine della Lombardia – uno dei più importanti – che guarda caso appartiene all’associazione Altrapsicologia (e la maggioranza del consiglio lombardo pure).

Prendiamo atto dei chiarimenti già prodotti dal Presidente dell’ENPAP con comunicati e interviste da cui comunque emerge una dichiarata “ingenuità” inammissibile per il ruolo ricoperto.

Questo passaggio fa pensare che all’origine della mail del CNOP ci sia proprio l’intervista rilasciata da Arcicasa al Corriere della Sera (disponibile qui Intervista_Arcicasa_Corriere_della_sera_5_feb_2012) il 5 febbraio, nella quale il presidente di Enpap non ci faceva certo una bella figura definendosi ingenuo e dichiarando:

curo i vecchietti, i poteri romani mi fanno paura, e da questa storia spero di uscire al più presto.

Dopo un’intervista del genere la posizione di Arcicasa diventava indifendibile perché, invece di sostenere la correttezza dell’operato dell’Enpap, alimenta i dubbi e le incertezze.

Il comunicato del CNOP termina così, con un’altra stoccata a chi ha cavalcato l’onda delle polemiche (leggi in primis Altrapsicologia e poi le altre associazioni che hanno criticato Arcicasa):

Nella certezza che il senso di responsabilità, la consapevolezza della importanza del rispetto delle persone, dei ruoli e delle funzioni di ogni singola Istituzione prevalgano in tutti coloro che hanno a cuore il futuro della nostra Professione.

Traduzione: per favore non buttate altra benzina sul fuoco perché ne va del buon nome degli psicologi.

Concludo osservando che dev’essere stata dura per Palma (presidente del CNOP) scrivere un comunicato che, seppur velatamente, è critico nei confronti di Arcicasa, dato che entrambi sono espressione politica della stessa realtà, il Sindacato Aupi, che per molti anni è stato dominante all’interno della realtà della politica professionale per gli psicologi. Ne vediamo i risultati.

 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2012


A proposito di Davide Baventore

Davide Baventore - Psicologo

Facebook Twitter Google+

Mi chiamo Davide Baventore, sono uno psicologo sistemico, appassionato di teoria della complessità e delle nuove tecnologie. Vivo e lavoro a Milano, Busto Arsizio e svolgo consultazioni psicologiche online attraverso l'uso di skype. Da quando ho cominciato a studiare psicologia mi sono appassionato alle sue molteplici applicazioni, che la rendono una delle scienze più poliedriche che ci siano. Dall'aiuto a chi si trova in un momento problematico allo sviluppo dell'ergonomia, dalle tecniche di rilassamento alla meditazione, dalle applicazioni in ambito lavorativo allo studio della fisiologia del cervello la psicologia è diventata protagonista di una serie di ambiti diversissimi compreso l'utilizzo delle nuove tecnologie sia in senso positivo che negativo. In questo blog cerco di dare informazioni utili a colleghi psicologi e a persone interessate a conoscere questo mondo profondo e poliedrico. Per ogni domanda e curiosità che avete potete scrivermi attraverso il modulo che c'è nella pagina "chi sono" del sito. Ogni suggerimento è gradito! Se invece vi interessa una consulenza psicologica online cercate le informazioni nell'apposita sezione!

Commenta