Consumatori e intelligenza collettiva

Rappresentazione di un prosumer

Rappresentazione di un prosumerPrendo spunto da questo articolo per segnalare una tendenza in crescita da tempo: la partecipazione dei consumatori alla creazione di modi creativi per utilizzare il loro gingilli tecnologici preferiti.

I fautori di questa tendenza vengono chiamati prosumers, ma qualunque sia il loro nome poco importa perché quello che è rilevante è il fatto che stanno cambiando l’approccio delle aziende al business e alla privacy sulle loro proprietà intellettuali.

Un esempio divertente lo troviamo in questo video:

 

alcuni ragazzi hanno preso i loro iPhone e, dopo averci installato dei software musicali, si sono divertiti a creare una sorta di piccola band musicale che infatti hanno chiamato iBand.

Come segnalato dall’articolo di Wired citato all’inizio del post l’ultima tendenza del momento sembra che sia quella di creare nuovi utilizzi per Kinect, il dispositivo di Microsoft che, associato ad Xbox 360 permette di giocare e interagire con la consolle di Cupertino senza utilizzare alcun controller ma solo con il movimento del corpo.

Qui ne possiamo trovare alcuni esempi.

Al di là dello stupore per la fantasia e la capacità tecnica che queste persone, spesso giovani, riescono a mettere in campo per personalizzare i dispositivi elettronici, quello che mi incuriosisce come psicologo é ciò che significa sul piano dello sviluppo di quella che viene definita “la mente collettiva”.

Se ci si occupa di teoria dei sistemi si sa che i sistemi complessi sono composti da innumerevoli parti che a loro volta sono connesse tra di loro in maniera ridondante. Il cervello è un esempio di sistema complesso, così come lo sono i sistemi sociali, il clima, ecc.

Possiamo vederne di seguito alcune rappresentazioni grafiche di sistemi complessi (la più in alto rappresenta internet, la seconda i sistemi sociali):

Una rappresentazione grafica di internet

(credits to: http://orbitalteapot.blogspot.com/)

quello che li rende più interessanti però è il fatto che da tutta questa complessità nasce qualcosa: dal cervello nasce la mente, dalle reti sociali nasce la cultura, dalle molecole nascono le proteine, ecc.

Queste realtà che si creano quando si forma un sistema complesso vengono definite proprietà emergenti e non sono prevedibili sulla base delle proprietà dei singoli componenti.
Cosa potrebbe dunque nascere dalla connessione tra intelligenze sparse per il mondo che si applicano nel modificare apparecchi tecnologici ancora non si sa. Di certo questo fenomeno mette in connessione persone che hanno interessi simili per la tecnologia nonché una fantasia molto fervida e possiamo immaginare che contribuisca in maniera sostanziale alla crescita delle aziende che sono capaci di sfruttare il fenomeno.

La voglia di partecipazione dei geeks di tutto il mondo trascende però l’aiuto che costoro possono dare alle singole aziende in termini di business e potrebbe rivelarsi un fattore di accelerazione non solo del grado di integrazione tra diverse tecnologie proprietarie, ma anche della creazione di una comunità di persone capace – attraverso la collaborazione  – di cambiare la tecnologia come oggi la conosciamo.

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2011


A proposito di Davide Baventore

Davide Baventore - Psicologo

Facebook Twitter Google+

Mi chiamo Davide Baventore, sono uno psicologo sistemico, appassionato di teoria della complessità e delle nuove tecnologie. Vivo e lavoro a Milano, Busto Arsizio e svolgo consultazioni psicologiche online attraverso l'uso di skype. Da quando ho cominciato a studiare psicologia mi sono appassionato alle sue molteplici applicazioni, che la rendono una delle scienze più poliedriche che ci siano. Dall'aiuto a chi si trova in un momento problematico allo sviluppo dell'ergonomia, dalle tecniche di rilassamento alla meditazione, dalle applicazioni in ambito lavorativo allo studio della fisiologia del cervello la psicologia è diventata protagonista di una serie di ambiti diversissimi compreso l'utilizzo delle nuove tecnologie sia in senso positivo che negativo. In questo blog cerco di dare informazioni utili a colleghi psicologi e a persone interessate a conoscere questo mondo profondo e poliedrico. Per ogni domanda e curiosità che avete potete scrivermi attraverso il modulo che c'è nella pagina "chi sono" del sito. Ogni suggerimento è gradito! Se invece vi interessa una consulenza psicologica online cercate le informazioni nell'apposita sezione!

Commenta